Cacio e Pepe

Cacio e Pepe

Traditional Roman Cuisine Restaurant
Design by Pringo

Cacio e Pepe

Cacio e Pepe

Dov'è la Cacio e Pepe | Felice a Testaccio

Dov'è la Cacio e Pepe | Felice a Testaccio
Mantecatura a tavolo | Felice a Testaccio

Oggi come allora, basta sedersi al tavolo per entrare in un mondo di sapori antichi e gusti unici: il mondo di Felice a Testaccio.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Oggi è ancora più semplice entrare a far parte della famiglia “Felice”. La sua Cacio e Pepe ha fatto strada e dalla storica sede romana a Testaccio. Arrivata nella capitale Meneghina. Felice a Testaccio apre nel 2017. La sua vetrina a Milano. In questa nuova sede troverete Giulia: stessa grinta e stessa tenacia dello zio Felice. Il design del ristorante di Milano reinterpreta i temi architettonici del locale romano. Un vero è proprio format innovativo. Un concept restaurant contemporaneo che racconta in modo nuovo di segreti. Della bontà di Felice. Memoria e novità si uniscono in un solo abbraccio, Felice a Testaccio.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Ristorante

Era il 1936. Felice si destreggiava fra fornelli infuocati e avventori infervorati: si narra di toni burberi e irriverenti usati per allontanare i clienti. Un posto per quelli del quartiere però lo trovava sempre, per i lavoratori della strada, per gli abitanti di Testaccio, una delle aree tanto povere quanto veraci di Roma.
È dalla terra e dalla tradizione che hanno origine le sue ricette, tramandate fino a oggi grazie alla dedizione dei Trivelloni.
Successivamente il testimone passa al figlio Franco che, insieme alla famiglia, rinfresca il locale ammodernando gli spazi: veste nuova, stessa qualità dei piatti.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Oggi è ancora più semplice entrare a far parte della famiglia “Felice”. La sua Cacio e Pepe ha fatto strada e dalla storica sede romana a Testaccio. Arrivata nella capitale Meneghina. Felice a Testaccio apre nel 2017. La sua vetrina a Milano. In questa nuova sede troverete Giulia: stessa grinta e stessa tenacia dello zio Felice. Il design del ristorante di Milano reinterpreta i temi architettonici del locale romano. Un vero è proprio format innovativo. Un concept restaurant contemporaneo che racconta in modo nuovo di segreti. Della bontà di Felice. Memoria e novità si uniscono in un solo abbraccio, Felice a Testaccio.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Mantecatura a tavolo | Felice a Testaccio

Oggi come allora, basta sedersi al tavolo per entrare in un mondo di sapori antichi e gusti unici: il mondo di Felice a Testaccio.

Mantecatura a tavolo | Felice a Testaccio

Oggi come allora, basta sedersi al tavolo per entrare in un mondo di sapori antichi e gusti unici: il mondo di Felice a Testaccio.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Oggi è ancora più semplice entrare a far parte della famiglia “Felice”. La sua Cacio e Pepe ha fatto strada e dalla storica sede romana a Testaccio. Arrivata nella capitale Meneghina. Felice a Testaccio apre nel 2017. La sua vetrina a Milano. In questa nuova sede troverete Giulia: stessa grinta e stessa tenacia dello zio Felice. Il design del ristorante di Milano reinterpreta i temi architettonici del locale romano. Un vero è proprio format innovativo. Un concept restaurant contemporaneo che racconta in modo nuovo di segreti. Della bontà di Felice. Memoria e novità si uniscono in un solo abbraccio, Felice a Testaccio.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Ristorante

Era il 1936. Felice si destreggiava fra fornelli infuocati e avventori infervorati: si narra di toni burberi e irriverenti usati per allontanare i clienti. Un posto per quelli del quartiere però lo trovava sempre, per i lavoratori della strada, per gli abitanti di Testaccio, una delle aree tanto povere quanto veraci di Roma.
È dalla terra e dalla tradizione che hanno origine le sue ricette, tramandate fino a oggi grazie alla dedizione dei Trivelloni.
Successivamente il testimone passa al figlio Franco che, insieme alla famiglia, rinfresca il locale ammodernando gli spazi: veste nuova, stessa qualità dei piatti.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Oggi è ancora più semplice entrare a far parte della famiglia “Felice”. La sua Cacio e Pepe ha fatto strada e dalla storica sede romana a Testaccio. Arrivata nella capitale Meneghina. Felice a Testaccio apre nel 2017. La sua vetrina a Milano. In questa nuova sede troverete Giulia: stessa grinta e stessa tenacia dello zio Felice. Il design del ristorante di Milano reinterpreta i temi architettonici del locale romano. Un vero è proprio format innovativo. Un concept restaurant contemporaneo che racconta in modo nuovo di segreti. Della bontà di Felice. Memoria e novità si uniscono in un solo abbraccio, Felice a Testaccio.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Mantecatura a tavolo | Felice a Testaccio

Oggi come allora, basta sedersi al tavolo per entrare in un mondo di sapori antichi e gusti unici: il mondo di Felice a Testaccio.

La Cacio e Pepe
di Felice

Decantata specialità della casa ma anche simbolo della gastronomia romana la Cacio e Pepe di Felice è ormai conosciuta in tutto il mondo per il suo equilibrio di sapori e la lodevole arte della mantecatura al tavolo.

Cacio e Pepe | Felice a Testaccio

La Cacio e Pepe
di Felice

Decantata specialità della casa ma anche simbolo della gastronomia romana la Cacio e Pepe di Felice è ormai conosciuta in tutto il mondo per il suo equilibrio di sapori e la lodevole arte della mantecatura al tavolo.

Cacio e Pepe | Felice a Testaccio

La Cacio e Pepe
di Felice

Decantata specialità della casa ma anche simbolo della gastronomia romana la Cacio e Pepe di Felice è ormai conosciuta in tutto il mondo per il suo equilibrio di sapori e la lodevole arte della mantecatura al tavolo.

Cacio e Pepe | Felice a Testaccio
Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Oggi è ancora più semplice entrare a far parte della famiglia “Felice”. La sua Cacio e Pepe ha fatto strada e dalla storica sede romana a Testaccio. Arrivata nella capitale Meneghina. Felice a Testaccio apre nel 2017. La sua vetrina a Milano. In questa nuova sede troverete Giulia: stessa grinta e stessa tenacia dello zio Felice. Il design del ristorante di Milano reinterpreta i temi architettonici del locale romano. Un vero è proprio format innovativo. Un concept restaurant contemporaneo che racconta in modo nuovo di segreti. Della bontà di Felice. Memoria e novità si uniscono in un solo abbraccio, Felice a Testaccio.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Ristorante

Era il 1936. Felice si destreggiava fra fornelli infuocati e avventori infervorati: si narra di toni burberi e irriverenti usati per allontanare i clienti. Un posto per quelli del quartiere però lo trovava sempre, per i lavoratori della strada, per gli abitanti di Testaccio, una delle aree tanto povere quanto veraci di Roma.
È dalla terra e dalla tradizione che hanno origine le sue ricette, tramandate fino a oggi grazie alla dedizione dei Trivelloni.
Successivamente il testimone passa al figlio Franco che, insieme alla famiglia, rinfresca il locale ammodernando gli spazi: veste nuova, stessa qualità dei piatti.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Oggi è ancora più semplice entrare a far parte della famiglia “Felice”. La sua Cacio e Pepe ha fatto strada e dalla storica sede romana a Testaccio. Arrivata nella capitale Meneghina. Felice a Testaccio apre nel 2017. La sua vetrina a Milano. In questa nuova sede troverete Giulia: stessa grinta e stessa tenacia dello zio Felice. Il design del ristorante di Milano reinterpreta i temi architettonici del locale romano. Un vero è proprio format innovativo. Un concept restaurant contemporaneo che racconta in modo nuovo di segreti. Della bontà di Felice. Memoria e novità si uniscono in un solo abbraccio, Felice a Testaccio.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Cacio e Pepe | Felice a Testaccio

La Cacio e Pepe
di Felice

Decantata specialità della casa ma anche simbolo della gastronomia romana la Cacio e Pepe di Felice è ormai conosciuta in tutto il mondo per il suo equilibrio di sapori e la lodevole arte della mantecatura al tavolo.

Preparazione pasta cruda | Felice a Testaccio

Ricetta originale

200gr Tonnarelli freschi uova e farina

70gr Pecorino romano grattugiato

30gr Parmigiano Reggiano grattugiato

2 cucchiai di olio EVO

Acqua di cottura q.b.

Pepe nero macinato q.b.

Grafica posate e piatto | Felice a Testaccio
Preparazione pasta cruda | Felice a Testaccio

Ricetta originale

200gr Tonnarelli freschi uova e farina

70gr Pecorino romano grattugiato

30gr Parmigiano Reggiano grattugiato

2 cucchiai di olio EVO

Acqua di cottura q.b.

Pepe nero macinato q.b.

Grafica posate e piatto | Felice a Testaccio
Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Oggi è ancora più semplice entrare a far parte della famiglia “Felice”. La sua Cacio e Pepe ha fatto strada e dalla storica sede romana a Testaccio. Arrivata nella capitale Meneghina. Felice a Testaccio apre nel 2017. La sua vetrina a Milano. In questa nuova sede troverete Giulia: stessa grinta e stessa tenacia dello zio Felice. Il design del ristorante di Milano reinterpreta i temi architettonici del locale romano. Un vero è proprio format innovativo. Un concept restaurant contemporaneo che racconta in modo nuovo di segreti. Della bontà di Felice. Memoria e novità si uniscono in un solo abbraccio, Felice a Testaccio.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Ristorante

Era il 1936. Felice si destreggiava fra fornelli infuocati e avventori infervorati: si narra di toni burberi e irriverenti usati per allontanare i clienti. Un posto per quelli del quartiere però lo trovava sempre, per i lavoratori della strada, per gli abitanti di Testaccio, una delle aree tanto povere quanto veraci di Roma.
È dalla terra e dalla tradizione che hanno origine le sue ricette, tramandate fino a oggi grazie alla dedizione dei Trivelloni.
Successivamente il testimone passa al figlio Franco che, insieme alla famiglia, rinfresca il locale ammodernando gli spazi: veste nuova, stessa qualità dei piatti.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Oggi è ancora più semplice entrare a far parte della famiglia “Felice”. La sua Cacio e Pepe ha fatto strada e dalla storica sede romana a Testaccio. Arrivata nella capitale Meneghina. Felice a Testaccio apre nel 2017. La sua vetrina a Milano. In questa nuova sede troverete Giulia: stessa grinta e stessa tenacia dello zio Felice. Il design del ristorante di Milano reinterpreta i temi architettonici del locale romano. Un vero è proprio format innovativo. Un concept restaurant contemporaneo che racconta in modo nuovo di segreti. Della bontà di Felice. Memoria e novità si uniscono in un solo abbraccio, Felice a Testaccio.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Preparazione pasta cruda | Felice a Testaccio

Ricetta originale

200gr Tonnarelli freschi uova e farina

70gr Pecorino romano grattugiato

30gr Parmigiano Reggiano grattugiato

2 cucchiai di olio EVO

Acqua di cottura q.b.

Pepe nero macinato q.b.

Grafica posate e piatto | Felice a Testaccio
Preparazione pasta cruda | Felice a Testaccio

Ricetta originale

200gr Tonnarelli freschi uova e farina

70gr Pecorino romano grattugiato

30gr Parmigiano Reggiano grattugiato

2 cucchiai di olio EVO

Acqua di cottura q.b.

Pepe nero macinato q.b.

Grafica posate e piatto | Felice a Testaccio
Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Oggi è ancora più semplice entrare a far parte della famiglia “Felice”. La sua Cacio e Pepe ha fatto strada e dalla storica sede romana a Testaccio. Arrivata nella capitale Meneghina. Felice a Testaccio apre nel 2017. La sua vetrina a Milano. In questa nuova sede troverete Giulia: stessa grinta e stessa tenacia dello zio Felice. Il design del ristorante di Milano reinterpreta i temi architettonici del locale romano. Un vero è proprio format innovativo. Un concept restaurant contemporaneo che racconta in modo nuovo di segreti. Della bontà di Felice. Memoria e novità si uniscono in un solo abbraccio, Felice a Testaccio.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Ristorante

Era il 1936. Felice si destreggiava fra fornelli infuocati e avventori infervorati: si narra di toni burberi e irriverenti usati per allontanare i clienti. Un posto per quelli del quartiere però lo trovava sempre, per i lavoratori della strada, per gli abitanti di Testaccio, una delle aree tanto povere quanto veraci di Roma.
È dalla terra e dalla tradizione che hanno origine le sue ricette, tramandate fino a oggi grazie alla dedizione dei Trivelloni.
Successivamente il testimone passa al figlio Franco che, insieme alla famiglia, rinfresca il locale ammodernando gli spazi: veste nuova, stessa qualità dei piatti.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Oggi è ancora più semplice entrare a far parte della famiglia “Felice”. La sua Cacio e Pepe ha fatto strada e dalla storica sede romana a Testaccio. Arrivata nella capitale Meneghina. Felice a Testaccio apre nel 2017. La sua vetrina a Milano. In questa nuova sede troverete Giulia: stessa grinta e stessa tenacia dello zio Felice. Il design del ristorante di Milano reinterpreta i temi architettonici del locale romano. Un vero è proprio format innovativo. Un concept restaurant contemporaneo che racconta in modo nuovo di segreti. Della bontà di Felice. Memoria e novità si uniscono in un solo abbraccio, Felice a Testaccio.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Parlano di noi

La Repubblica per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
The New York Times per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
Le figaro scope per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
El Pais per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
Vanity Fair per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
La stampa per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
La Repubblica per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
The New York Times per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
Le figaro scope per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
El Pais per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
Vanity Fair per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
La stampa per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
La Repubblica per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
The New York Times per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
Le figaro scope per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
El Pais per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
Vanity Fair per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
La stampa per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
La Repubblica per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
The New York Times per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
Le figaro scope per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
El Pais per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
Vanity Fair per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
La stampa per Felice a Testaccio | Felice a Testaccio
Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Oggi è ancora più semplice entrare a far parte della famiglia “Felice”. La sua Cacio e Pepe ha fatto strada e dalla storica sede romana a Testaccio. Arrivata nella capitale Meneghina. Felice a Testaccio apre nel 2017. La sua vetrina a Milano. In questa nuova sede troverete Giulia: stessa grinta e stessa tenacia dello zio Felice. Il design del ristorante di Milano reinterpreta i temi architettonici del locale romano. Un vero è proprio format innovativo. Un concept restaurant contemporaneo che racconta in modo nuovo di segreti. Della bontà di Felice. Memoria e novità si uniscono in un solo abbraccio, Felice a Testaccio.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Ristorante

Era il 1936. Felice si destreggiava fra fornelli infuocati e avventori infervorati: si narra di toni burberi e irriverenti usati per allontanare i clienti. Un posto per quelli del quartiere però lo trovava sempre, per i lavoratori della strada, per gli abitanti di Testaccio, una delle aree tanto povere quanto veraci di Roma.
È dalla terra e dalla tradizione che hanno origine le sue ricette, tramandate fino a oggi grazie alla dedizione dei Trivelloni.
Successivamente il testimone passa al figlio Franco che, insieme alla famiglia, rinfresca il locale ammodernando gli spazi: veste nuova, stessa qualità dei piatti.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Oggi è ancora più semplice entrare a far parte della famiglia “Felice”. La sua Cacio e Pepe ha fatto strada e dalla storica sede romana a Testaccio. Arrivata nella capitale Meneghina. Felice a Testaccio apre nel 2017. La sua vetrina a Milano. In questa nuova sede troverete Giulia: stessa grinta e stessa tenacia dello zio Felice. Il design del ristorante di Milano reinterpreta i temi architettonici del locale romano. Un vero è proprio format innovativo. Un concept restaurant contemporaneo che racconta in modo nuovo di segreti. Della bontà di Felice. Memoria e novità si uniscono in un solo abbraccio, Felice a Testaccio.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

OMAGGIO A FELICE

“A Felice,
Ho visto il monumento a Porta Pia,
quel grande bersagliere col pennacchio.
Dissi a Rutelli di buttarlo via
e metterci Felice con l’abbacchio.
Felice non è un uomo, è una poesia,
di tutti i grandi cuochi lo spauracchio.
Perchè sto a Roma? Dico a chi mi dice:
“Perchè c’è il Papa, il Colosseo e Felice!”
Felice è un uomo onesto, bravo e giusto
e quando morirà (a tutti tocca)
ci sarà in Paradiso un gran trambusto.
pure gli angeli perderan la brocca.
Cristo lo accoglierà con grande gusto.
Lo abbraccerà con l’acquolina in bocca
e gli dirà, in mezzo a quel presepe
“E vai Feli, facce ‘na cacio e pepe!”

Roberto Benigni

OMAGGIO A FELICE

“A Felice,
Ho visto il monumento a Porta Pia,
quel grande bersagliere col pennacchio.
Dissi a Rutelli di buttarlo via
e metterci Felice con l’abbacchio.
Felice non è un uomo, è una poesia,
di tutti i grandi cuochi lo spauracchio.
Perchè sto a Roma? Dico a chi mi dice:
“Perchè c’è il Papa, il Colosseo e Felice!”
Felice è un uomo onesto, bravo e giusto
e quando morirà (a tutti tocca)
ci sarà in Paradiso un gran trambusto.
pure gli angeli perderan la brocca.
Cristo lo accoglierà con grande gusto.
Lo abbraccerà con l’acquolina in bocca
e gli dirà, in mezzo a quel presepe
“E vai Feli, facce ‘na cacio e pepe!”

Roberto Benigni

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Oggi è ancora più semplice entrare a far parte della famiglia “Felice”. La sua Cacio e Pepe ha fatto strada e dalla storica sede romana a Testaccio. Arrivata nella capitale Meneghina. Felice a Testaccio apre nel 2017. La sua vetrina a Milano. In questa nuova sede troverete Giulia: stessa grinta e stessa tenacia dello zio Felice. Il design del ristorante di Milano reinterpreta i temi architettonici del locale romano. Un vero è proprio format innovativo. Un concept restaurant contemporaneo che racconta in modo nuovo di segreti. Della bontà di Felice. Memoria e novità si uniscono in un solo abbraccio, Felice a Testaccio.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Ristorante

Era il 1936. Felice si destreggiava fra fornelli infuocati e avventori infervorati: si narra di toni burberi e irriverenti usati per allontanare i clienti. Un posto per quelli del quartiere però lo trovava sempre, per i lavoratori della strada, per gli abitanti di Testaccio, una delle aree tanto povere quanto veraci di Roma.
È dalla terra e dalla tradizione che hanno origine le sue ricette, tramandate fino a oggi grazie alla dedizione dei Trivelloni.
Successivamente il testimone passa al figlio Franco che, insieme alla famiglia, rinfresca il locale ammodernando gli spazi: veste nuova, stessa qualità dei piatti.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Oggi è ancora più semplice entrare a far parte della famiglia “Felice”. La sua Cacio e Pepe ha fatto strada e dalla storica sede romana a Testaccio. Arrivata nella capitale Meneghina. Felice a Testaccio apre nel 2017. La sua vetrina a Milano. In questa nuova sede troverete Giulia: stessa grinta e stessa tenacia dello zio Felice. Il design del ristorante di Milano reinterpreta i temi architettonici del locale romano. Un vero è proprio format innovativo. Un concept restaurant contemporaneo che racconta in modo nuovo di segreti. Della bontà di Felice. Memoria e novità si uniscono in un solo abbraccio, Felice a Testaccio.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

OMAGGIO A FELICE

“A Felice,
Ho visto il monumento a Porta Pia,
quel grande bersagliere col pennacchio.
Dissi a Rutelli di buttarlo via
e metterci Felice con l’abbacchio.
Felice non è un uomo, è una poesia,
di tutti i grandi cuochi lo spauracchio.
Perchè sto a Roma? Dico a chi mi dice:
“Perchè c’è il Papa, il Colosseo e Felice!”
Felice è un uomo onesto, bravo e giusto
e quando morirà (a tutti tocca)
ci sarà in Paradiso un gran trambusto.
pure gli angeli perderan la brocca.
Cristo lo accoglierà con grande gusto.
Lo abbraccerà con l’acquolina in bocca
e gli dirà, in mezzo a quel presepe
“E vai Feli, facce ‘na cacio e pepe!”

Roberto Benigni

OMAGGIO A
FELICE

“A Felice,
Ho visto il monumento a Porta Pia, quel grande bersagliere col pennacchio. Dissi a Rutelli di buttarlo via e metterci Felice con l’abbacchio. Felice non è un uomo, è una poesia, di tutti i grandi cuochi lo spauracchio. Perchè sto a Roma? Dico a chi mi dice: “Perchè c’è il Papa, il Colosseo e Felice!” Felice è un uomo onesto, bravo e giusto e quando morirà (a tutti tocca) ci sarà in Paradiso un gran trambusto. pure gli angeli perderan la brocca. Cristo lo accoglierà con grande gusto. Lo abbraccerà con l’acquolina in bocca e gli dirà, in mezzo a quel presepe “E vai Feli, facce ‘na cacio e pepe!”

Roberto Benigni

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Oggi è ancora più semplice entrare a far parte della famiglia “Felice”. La sua Cacio e Pepe ha fatto strada e dalla storica sede romana a Testaccio. Arrivata nella capitale Meneghina. Felice a Testaccio apre nel 2017. La sua vetrina a Milano. In questa nuova sede troverete Giulia: stessa grinta e stessa tenacia dello zio Felice. Il design del ristorante di Milano reinterpreta i temi architettonici del locale romano. Un vero è proprio format innovativo. Un concept restaurant contemporaneo che racconta in modo nuovo di segreti. Della bontà di Felice. Memoria e novità si uniscono in un solo abbraccio, Felice a Testaccio.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Ristorante

Era il 1936. Felice si destreggiava fra fornelli infuocati e avventori infervorati: si narra di toni burberi e irriverenti usati per allontanare i clienti. Un posto per quelli del quartiere però lo trovava sempre, per i lavoratori della strada, per gli abitanti di Testaccio, una delle aree tanto povere quanto veraci di Roma.
È dalla terra e dalla tradizione che hanno origine le sue ricette, tramandate fino a oggi grazie alla dedizione dei Trivelloni.
Successivamente il testimone passa al figlio Franco che, insieme alla famiglia, rinfresca il locale ammodernando gli spazi: veste nuova, stessa qualità dei piatti.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..

Oggi è ancora più semplice entrare a far parte della famiglia “Felice”. La sua Cacio e Pepe ha fatto strada e dalla storica sede romana a Testaccio. Arrivata nella capitale Meneghina. Felice a Testaccio apre nel 2017. La sua vetrina a Milano. In questa nuova sede troverete Giulia: stessa grinta e stessa tenacia dello zio Felice. Il design del ristorante di Milano reinterpreta i temi architettonici del locale romano. Un vero è proprio format innovativo. Un concept restaurant contemporaneo che racconta in modo nuovo di segreti. Della bontà di Felice. Memoria e novità si uniscono in un solo abbraccio, Felice a Testaccio.

Design by homepage.

infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte, infatti, ulteriore, nonché, entrambe (o nessuno dei due), non solo (questo), ma anche (che), anche, per di più, inoltre, difatti, in tutta onestà, e, inoltre, in aggiunta a questo, oltre a questo, a dire la verità, o, infatti, in realtà, per non parlare di, a dire il vero, pure, molto più, molto meno, come tale, per non parlare di, né, in alternativa, d’altra parte..